Il prossimo vino

-Una sigaretta.-

Gli misi in bocca quella che stavo fumando, mi ringraziò con un cenno del capo.

-Magnifica giornata, davvero splendida, non ti pare?-, – Sì- acconsentii sottovoce.

Eseguivo con tutta la lentezza che poteva essermi concessa quella serie di controlli che erano la mia routine, davo le spalle alla folla, com’era mio solito.

-Com’è il vino quest’anno? Non ho ancora potuto berne, com’è?- mi chiese mio fratello, – non buono, la vigna è stata malata. Non ti sei perso nulla– mentii; -l’anno scorso era davvero ottimo, ricordi? Ottimo vino. Sicuramente l’anno prossimo sarà migliore. E’ così, ne sono certo.- Io cercai di sorridergli.

La folla mormorava, era la terza volta che ripetevo i controlli, tutto era pronto, ma volevo tempo.

-Che ora è? Non vorrei che stessimo tardando troppo…-, -non scherzare, pensi che starebbero qui se avessero altro da fare? Lasciali aspettare a fuma- dissi, lui sbuffò altro fumo e mi sorrise, poi guardò la gente, le prime file trepidanti, quelle più addietro meno convinte.

Io tardai ancora, e mi accorsi che la folla si compattava verso di noi, cominciava a spingere e fremere, e vociferava, sputacchiava.

-Siamo pronti- gli dissi, e lui sputò il mozzicone che aveva in bocca.

Scesi le scalette di legno della forca; lo guardai, -Sarà un buon vino l’anno prossimo- disse rivolto alla gente; tirai la leva.

Annunci

14 comments so far

  1. Ombra on

    Troppo belli questi racconti.

  2. mugnolo on

    Carino davvero!

  3. Hertz on

    -> ombra, grazie tante detto da te poi mi fa il doppio del piacere 🙂

    -> mugnolo, carino? obbè carino ancora lo dovevano dire dei miei racconti(sopratutto se drammatici) , giuro, me lo segno subito.

  4. astralla on

    Caustico e labirintico come sempre rendi le sensazioni.

  5. Hertz on

    Caustico è molto bello, grazie.

  6. Henry on

    semplice ed efficace.
    mi sono chiesto per una mezz’oretta dove fosse il “labirinto”; oramai mi ci hai abituato….

  7. Hertz on

    le abitudini sono brutte cose 🙂

  8. Andrea on

    Bella la forma, notevoli gli spunti di riflessione, grande il distacco e l’apparente assenza di partecipazione sentimentale, questa è aggraziata pure nell’unico giudizio che dai, quello alla folla bramosa di vedere e partecipare alla morte.
    Alla fine mi hai ricordato le “Tre versioni di Giuda” in Finzioni.
    Ciao.

  9. Hertz on

    paragone lusinghiero (uno dei racconti a mio avviso più belli di borges) anche se non m’è chiaro il perchè il mio racconto ricordi l’altro…

  10. marni on

    più il racconto è apparentemente privo di connotazioni emotive , più mi commuove..che sarà? 😉

  11. Andrea on

    Me lo ha ricordato la sorpresa finale di scoprire che vittima e boia erano fratelli. E’ simile a quella che si prova solo la prima volta che si legge il racconto di Borges, dove si uniscono la Vittima e il traditore più infimo in un unico destino.

  12. metrovampe on

    Bang! Bello.

  13. Hertz on

    -> marni, ma dai! 😉

    -> andrea, capito, bhè neanche io l’avevo notata questa somiglianza

    -> metrovampe, grazie!

  14. zop on

    diVINO!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: